campanellino

martedì 28 febbraio 2017

I giorni di festa

Terribili, sai?
mica perche sei solo/a...
No.
C'è fin troppa gente.
Cammini, entri, esci, scrivi, leggi, spazzi, pulisci, parli
Con grappoli di persone morte che ti spenzolano dagli occhi
Sono lì, ben stretti serrati, ti dicono le solite parole, camminano, ti fanno indispettire nel solito modo
che adesso gli perdoni subito
Li guardi
Parli col medico e vedi tuo padre, col salumiere e vedi lo zio
con l'infermiera e vedi tua madre
e sempre lì accanto c'è tua sorella
E quando prendi l'ascensore ti chiedi se ci entrerete tutti
Ti guardi allo specchio e ti vedi sbiadire
gli occhi sono trasparenti
Sono di là
Sono al di là
Parlano e vedono chi non c'è
Ma c'è c'è
C'è sempre