campanellino

lunedì 17 ottobre 2016

quella volta lì

Poi, c'è quella volta lì.
Il mulinello della malinconia, il gorgo della tristezza, la melma del rimpianto.
Rimpianto degli anni d'oro,
ma anche degli sguardi perduti in un soffio di vento
dei calendari sfogliati come le rose d'autunno
un petalo via l'altro, dolcemente, senza rumore.
E sono giorni tetri, quelli, giorni in cui chissà che daresti per risentire quella voce, rivivere quell'istante, ritornare a quella luce.
Ma la melma del presente paralizza le membra, incupisce la mente, appiccica i capelli.
Niente, niente è più come allora.
Mai più.
Agiti le dita nell'aria, invano...
Il lembo della veste del passato  è già svolazzato via, lieve, trasparente.
Ma è stato davvero, o è stato solo un sogno?


1 commento:

  1. E' stato davero ma forse è meglio assimilarlo a d un sogno.

    RispondiElimina