campanellino

martedì 11 ottobre 2016

Le bastonate della felicità

Le cose belle capitano?
Sicuro: e a me, in particolare, capitano tutte insieme, esattamente come quelle brutte
Si danno l'appuntamento, insomma.
Ed è come una gragnuola di sassi in testa; al punto che ogni volta ne esco stordita, con una vaga sensazione di dolore contento, di contentezza dolorosa.
Così oggi.
Troppe tante cose
riconoscimenti pubblici, davanti alla platea più ostile
traguardi sociali raggiunti
ricordi di persone importanti, influenti, e amiche
contatti attesi per giorni e giorni e lungamente per giorni ancora: e realizzati così in un attimo


Come ne esco? con la pressione che salta la mazurka, con la testa che gira, con le pilloline magiche per ritrovare la serenità




3 commenti:

  1. Neesci anche scrivendone qui per il piacere di farlo o la liberazione di gridarlo al mondo. Sono contento per te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senz'altro questo mi aiuta, benchè solo in parte.
      Però scrivere mi è necessario, in qualunque stato d'animo.
      Ed è stato sempre così.
      Infatti ho anche un altro blog, iniziato molto prima di questo, che non mi risolvo a chiudere, chissà perchè.

      Elimina
  2. Non ho mai chiuso un mio blog, oscurato semmai in attesa di tempi diversi. In tutto quello che faccio o scrivo in rete ci metto troppo di me per cancellarlo.

    RispondiElimina